• Home
  •  > Notizie
  •  > Morto Lionti, motociclista e paracadutista

Morto Lionti, motociclista e paracadutista

Mondi del motociclismo e del paracadutismo trevigiani in lutto per la scomparsa di Franco Lionti, morto a 69 anni, i cui funerali si svolgeranno oggi alle 10.30 a Santa Maria del Rovere. Francesco...

Mondi del motociclismo e del paracadutismo trevigiani in lutto per la scomparsa di Franco Lionti, morto a 69 anni, i cui funerali si svolgeranno oggi alle 10.30 a Santa Maria del Rovere. Francesco Lionti, o meglio Franco come tutti usavano chiamarlo, si è spento dopo una breve malattia domenica mattina. Nato a Istrana, fin da giovanissimo si era trasferito a Santa Maria del Rovere. Sposato con Domenica Rebuschi 48 anni fa, aveva due figlie Luisa e Simonetta e due nipoti, i gemelli Edoardo e Matilde di 22 anni. La sua grande passione erano le motociclette, divenuto nel tempo il suo lavoro. Fino a 5 anni fa gestiva un'officina in via De Fantis, prima di trasferire l'attività a Trevignano dove continuava a creare dei veri e propri pezzi di artigianato di fine meccanica: conosciutissime le marmitte da lui brevettate, che vendeva e commerciava in tutto il mondo anche attraverso mercatini e fiere specializzati. Sulla sua Ducati 450, partecipava inoltre come pilota al campionato Alpe Adria nella categoria Oldtimer vincendo parecchie gare: era iscritto al Motoclub "Pompone" di Paderno. Altra sua grande passione era il paracadutismo. Dopo il servizio militare nella Folgore, aveva riscoperto questo interesse una decina di anni fa divenendo vice presidente provinciale dell'Associazione Nazionale Paracadutisti d'Italia. L'ultimo suo lancio nell'aprile scorso. Alla Casa dei Gelsi è allestita una camera ardente aperta sino alle 10 di stamane.

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso