• Home
  •  > Notizie
  •  > Imprenditore di Colle Umberto muore di Covid a 64 anni

Imprenditore di Colle Umberto muore di Covid a 64 anni

È durata un mese l’agonia di Alberto Turchetto, 64 anni imprenditore della Fag , la nota fonderia di Colle Umberto

COLLE UMBERTO. Aveva deciso di attendere ancora un po’ prima di vaccinarsi. Ma il Covid lo ha ucciso. È durata un mese l’agonia di Alberto Turchetto, 64 anni, imprenditore della Fag, la nota fonderia di Colle Umberto.

L’uomo è spirato giovedì sera nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Vittorio Veneto.  Anche la moglie era stata contagiata, tuttavia è riuscita a superare la malattia.

Alberto Turchetto era personaggio noto in tutta la provincia di Treviso. « Tutto è iniziato un mese fa », ripercorre la figlia Giorgia, «all’inizio era stato ricoverato in reparto, successivamente in terapia intensiva. Ad essere sincera sembrava stesse migliorando. Recentemente avevamo avuto dai medici notizie rassicuranti, ma tutto d’un tratto la situazione è precipitata fino a portarlo alla morte».

I primi sintomi del Coronavirus non avevano destato particolare preoccupazione. All’inizio era stata solo una sensazione generale di malessere, non sembrava nulla di preoccupante, il classico abbassamento di voce, senza febbre. La situazione è cambiata nel giro di qualche giorno .

«La malattia pareva poco aggressiva», prosegue ancora la figlia, «purtroppo per mio padre si è innescata la classica polmonite da Covid».

Il virus ha colpito anche la moglie dell’imprenditore, che tuttavia è riuscita a gestire la malattia da casa come una influenza.

Entrambi non si erano sottoposti alla vaccinazione. Si erano convinti di lasciare passare l’estate, visto che il numero dei contagi erano stati bassi. Avevano tuttavia deciso di immunizzarsi per fine settembre, ma il Covid purtroppo li ha raggiunti prima.

Originario di Vittorio Veneto, Alberto Turchetto, si era formato con il padre Luigi nella antica fonderia che aveva sede nella città della Vittoria. L’azienda continuó l’attività nel 1963 nel comune di Colle Umberto . Da poco in pensione, Alberto continuava a seguire l’attività della fonderia con i fratelli.

I funerali dell’imprenditore saranno celebrati martedì 12 ottobre alle 15.30, nella chiesa arcipretale di Colle Umberto. Lascia la moglie Annali, le figlie Giorgia e Alessia e gli adorati nipoti. Dopo le esequie la salma sarà tumulata nel cimitero di Ceneda a Vittorio Veneto.

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso