• Home
  •  > Notizie
  •  > Perizia sull’auto dell’incidente domani il funerale di Dei Negri

Perizia sull’auto dell’incidente domani il funerale di Dei Negri

SAN FIOR

Una perizia sulla vettura e quindi accertamenti tecnici serviranno per stabilire con precisione la dinamica dell’incidente in cui ha perso la vita la notte di sabato Giovanni Dei Negri, 50 anni, di Castello Roganzuolo. Sotto indagine per omicidio stradale c’è Gianni Aere, cinquantaduenne di Zoppola. Dopo essere stato arrestato e nell’immediatezza sottoposto ai domiciliari, l’investitore è stato rimesso in libertà.

Come aveva chiarito il suo legale, l’avvocato Enrico Villanova, è da accertare la dinamica effettiva di quanto avvenuto. Aere ha negato di essere scappato dopo l’incidente. Era stato fermato in un posto di blocco dai carabinieri ad alcune centinaia di metri dal luogo dell’incidente, che si era verificato verso l’1.30 di domenica notte, vicino al negozio Dipo. Ai militari dell’Arma l’investitore ha riferito di non essersi accorto della persona. È addolorato per quanto è avvenuto e vuole incontrare, fra qualche giorno, la famiglia della vittima. Le verifiche sul veicolo, un furgoncino Ford Tourneo, serviranno a delineare ulteriori dettagli sulla dinamica. La parte destra del veicolo e il cristallo sono rimasti visibilmente danneggiati. La Procura ha nominato un consulente, l’ingegner Mario Piacenti, che si occuperà della perizia.

Sono stati anche cercati filmati di telecamere di sorveglianza, per capire se gli obiettivi avessero inquadrato i momenti della tragedia.

San Fior è in lutto per la scomparsa di Giovanni Dei Negri. Domani pomeriggio alle 15.30 nella chiesa monumentale di Castello Roganzuolo verrà celebrato il funerale. Parenti e amici si stringeranno attorno ai genitori Adelina e Oreste, la sorella Rita, il fratello Luciano, il cognato Denis.

L’uomo lascia anche diversi zii e cugini. Prima delle esequie, alle 15, verrà recitato il rosario. Dopo avere lavorato per decenni come operaio, da alcuni anni Dei Negri si occupava dei vigneti di famiglia e dell’allevamento di vitelli. —

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso