• Home
  •  > Notizie
  •  > Lutto a Ponte di Piave: è morto il dottor Althani, medico scrupoloso e uomo del dialogo

Lutto a Ponte di Piave: è morto il dottor Althani, medico scrupoloso e uomo del dialogo

Così lo ricorda Rino Rinaldin, presidente di Ascom-Confcommercio di Oderzo-Motta: «È stato un amico, oltre che uno stimato professionista. Era molto legato anche alle persone anziane, che curava in maniera straordinaria»

PONTE DI PIAVE. Si è spento, dopo breve malattia all’ospedale di Oderzo, il dottor Sà Adawi Abdal Fattah Althani, stimato medico di famiglia. Aveva 85 anni ed era in pensione dal 1° gennaio 2007. Nato il 1° gennaio 1937 ad Aleppo, in Siria, Sà Adawi giunse in Italia nel 1963 per studiare italiano all’università di Perugia, quindi si laureò in medicina e chirurgia all’università di Bologna.

Tra il 1970 ed il 1973 lavorò al Ca’ Foncello di Treviso, poi fu nominato medico condotto a Ponte di Piave, in sostituzione del dottor Mario Spilimbergo morto poco prima. Il medico si specializzò in gastroenterologia, endoscopia digestiva ed epatologia, quindi aprì uno studio specialistico anche a Treviso. Nel 1980 conseguì la cittadinanza italiana.

Così lo ricorda Rino Rinaldin, presidente di Ascom-Confcommercio di Oderzo-Motta: «È stato un amico, oltre che uno stimato professionista. Era molto legato anche alle persone anziane, che curava in maniera straordinaria. È stato medico scrupoloso, pignolo e amante del suo lavoro. Generoso e disponibile con tutti i pazienti, che andava a trovare anche senza essere chiamato».

Il dottor Sà Adawi è stato un eccellente rappresentante della comunità musulmana. Profondo conoscitore dell’Islam, ha rappresentato un punto di riferimento per il dialogo interreligioso non solo a livello locale. Riconosciuto anche dai sindaci, come fautore dell’integrazione delle comunità straniere in Italia.

Lascia la moglie Maha, i familiari e gli amici tutti. La cerimonia funebre si terrà nella moschea di Ponte di Piave in via Roma 132, oggi alle 14.30. La moglie ringrazia il personale medico che l’ha curato negli ospedali di Oderzo, Treviso e Aviano. alessandro Viezzer

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso