• Home
  •  > Notizie
  •  > Calcio Resana, dirigente morto a soli 52 anni

Calcio Resana, dirigente morto a soli 52 anni

Giuseppe Marinò ucciso da un tumore aggressivo che l’ha colpito a metà luglio

RESANA. Addio a Beppe del Calcio Resana. È morto nella sua abitazione di via Perarolo, ucciso da un tumore aggressivo che l’ha colpito a metà luglio. Giuseppe Marinò 52 anni, pugliese di nascita, da Cellino San Marco, orgoglioso di essere concittadino e conoscente di Albano Carrisi, si era trasferito a Resana per motivi di lavoro e di cuore. Dapprima aveva lavorato alla Mar.Color e poi alla Metalco di Resana.

Disponibile con tutti, sempre scherzoso e con la battuta pronta, nel calcio Resana C.s.m. 2010 era entrato quasi per caso, una decina d’anni fa, quando il figlio Nicola di sei anni, voleva imparare a giocare. Giuseppe si è messo a disposizione della società, diventando nel tempo dirigente a tutti gli effetti.

“Beppe”, faceva qualsiasi lavoro: dallo sfalcio dell’erba, pulizie, segnalinee, guardalinee, all’arbitro. Giuseppe viveva con la moglie Laura e i figli Cosimo, Marika, Sara, Nicola e Angelica in una villetta ad un passo dal campo sportivo. I funerali si sono svolti oggi giovedì 14 ottobre alle 15.30 in chiesa a Resana. 

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso