• Home
  •  > Notizie
  •  > La famiglia Battistetti attende il nulla osta per la sepoltura

La famiglia Battistetti attende il nulla osta per la sepoltura

MONTEBELLUNA

È chiusa nel dolore la famiglia di Mattia Battistetti, il ragazzo di 23 anni ucciso giovedì mattina dal carico caduto dalla gru nel cantiere di via Magellano a Montebelluna. Una tragedia immensa, impossibile da superare per la mamma Monica Michielin, insegnante alla scuola elementare Marconi, per il papà Giuseppe, tecnico al laboratorio analisi dell’ospedale di Montebelluna, per la sorella Anna, impiegata alle poste e segretaria del San Gaetano Calcio.

Regna il dolore per la tragedia avvenuta giovedì mattina nel cantiere di via Magellano nell’abitazione di via Monfenera dove risiedono i Battistetti. Uguale dolore sta vivendo la fidanzata del giovane, Giada Fasan: si erano messi assieme da pochi mesi, progettavano un futuro assieme, invece quel carico caduto dalla gru ha spezzato tutti i progetti e a Giada rimangono i ricordi delle ore felici trascorse assieme e quell’ultimo messaggio d’amore arrivato la mattina, poco prima della tragedia.

Quanto avvenuto giovedì mattina in quel cantiere ha lasciato senza parole tutti in città. È stata una tragedia che ha portato via un ragazzo che aveva scelto di lavorare, una volta terminati gli studi al Cavanis. Un lavoro duro, che però gli piaceva come ripeteva alla madre quando gli suggeriva di trovare un lavoro meno pesante. E quanti lo hanno conosciuto nei cantieri a montare e smontare ponteggi per la Altedil di Trevignano lo ricordano come un gran lavoratore, preciso, veloce, pronto a fare qualche ora in più pur di terminare di montare o smontare delle impalcature.

Aveva anche la vocazione del volontario, tanto che aveva seguito il corso di soccorso alla Croce Bianca e aveva prestato servizio lì per un periodo, poi aveva dovuto rinunciare perché non riusciva a conciliare gli orari di lavoro con il volontariato. Amava poi la montagna e proprio durante una di queste escursioni, lo scorso 18 ottobre, era iniziata la sua storia d’amore con Giada.

La data dei funerali probabilmente sarà decisa oggi. Si decisione della procura, non è stata infatti disposta l’autopsia: il prescritto riconoscimento della salma da parte dei famigliari è già avvenuto venerdì pomeriggio e quindi già oggi potrebbe essere rilasciato dall’autorità giudiziaria il nulla osta per la sepoltura. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso