• Home
  •  > Notizie
  •  > Anziana muore in casa Familiari in isolamento

Anziana muore in casa Familiari in isolamento

CONEGLIANO

Una novantatreenne di Collalbrigo è deceduta ieri in casa, dopo che da alcuni giorni aveva febbre e sintomi da apparente influenza. Non era stato ritenuto necessario il trasferimento in ospedale e non era stata sottoposta a tampone. Ma ieri, quando è stato richiesto l’intervento del personale sanitario, sono scattati i protocolli anti Covid. La donna era deceduta all’alba. In seguito a un primo esame del medico necroscopo è emerso il sospetto che avesse contratto il virus. In attesa dell’esito del tampone e dell’eventuale autopsia per determinare le cause della morte, ai familiari dell’anziana è stato prescritto di mettersi in isolamento fiduciario, finché non arriverà la certezza o meno che la loro parente fosse stata contagiata. La procedura sulle persone morte in casa con il virus o la possibilità che sia stato contratto, prevede che la salma sia mantenuta sul luogo, si proceda con la sanificazione delle stanze e anche i congiunti siano considerati possibili contagiati. Sorelle, figlie e stretti contatti dell’ultranovantenne sono stati messi così in quarantena. Finché non si avranno gli esiti degli esami dovranno rimanere in isolamento. Anche la data del funerale potrà essere fissata soltanto quando saranno conclusi gli accertamenti. In queste settimane a Conegliano quattro decessi con Covid si erano registrati all’interno della casa di riposo Opera Immacolata di Lourdes, dove si era sviluppato un focolaio che è in fase di “spegnimento”. —

Pubblicato su La Tribuna Di Treviso